RICONOSCERE IL TITOLO UNIVERSITARIO e ISCRIVERSI AGLI ORDINI PROFESSIONALI IN PORTOGALLO

RICONOSCERE IL TITOLO UNIVERSITARIO e ISCRIVERSI AGLI ORDINI PROFESSIONALI IN PORTOGALLO

Il Portogallo diventa sempre più popolare come paese per vivere tra gli italiani.

Non solo oramai pensionati, ma una flotta di giovani e adulti che scelgono una nuova vita a Lisbona, a Porto, a Faro, a Coimbra, a Evora... e che si ritrovano alle prese con gli aspetti burocratici del RICONOSCIMENTO DEL TITOLO UNIVERSITARIO e in seguito, l'accesso agli ORDINI PROFESSIONALI.

Negli ultimi mesi ho ricevuto varie mail da laureati in tutte le discipline ma anche da colleghi psicologi che non riuscivano a trovare informazioni complete.

Ecco qui alcune dritte che possono esservi utili.

PARTE I :Riconoscere il titolo universitario

L'Ente a cui rivolgersi e' il DGES – (Direção Geral do Ensino Superior)

Il Gabinete specifico si chiama NARIC (Divisão de Reconhecimento, Mobilidade e Cooperação Internacional) e le comunicazioni informative online con lo sportello sono abbastanza agili.

Vi richiederanno alcuni documenti IN ORIGINALE che dovrete far pervenire a mezzo posta; sarà quindi necessario riprendere contatto con la vostra università italiana per farvi mandare alcuni certificati che non solo comprovino il conseguimento del /dei titoli universitari, ma anche la lista completa degli esami che avete sostenuto.

I documenti che invierete saranno poi valutati da una Commissione che provvederà a convertire il vostro titolo in una LICENCIATURA (Laurea Triennale) o un MESTRADO (Laurea Specialistica). I valori sono diversi rispetto ai nostri, la scala è di un massimo di 20 punti.
Ad esempio, se vi siete laureati con 108/110, otterrete una conversione pari ai 19/20.

PARTE II: Iscrizione all'Albo Professionale

Come in Italia, anche in Portogallo esistono gli ALBI relativi ad ogni Professione (Medici, Infermieri, Ingegneri, Psicologi, Architetti...e via dicendo):

ALBO DEI MEDICI

ALBO DEGLI INFERMIERI

ALBO DEGLI INGEGNERI

ALBO DEGLI PSICOLOGI

ALBO DEGLI ARCHITETTI

Ogni Ordine ha le sue diverse prassi di iscrizione, ma in generale tra i documenti imprescindibili ci sarà il riconoscimento del/dei titolo/i universitario/I (PARTE I di questo articolo) , il comprovativo di aver effettuato regolarmente lo o gli stage post-universitari previsti dal proprio ciclo di studi, così come l'esame di abilitazione alla professione.

Condividi l’articolo: